Functional Training Magazine

IL METODO WTA FUNCTIONAL TRAINING NEL PATTINAGGIO ARTISTICO SU ROTELLE

Posted on

Share this on anywhere you want!

Senza titolo

Articolo a cura di
WTA Coach Francesco  Ripa


DSC_5333Mi chiamo Francesco Ripa e sono un Sottufficiale dell’Esercito Italiano di 38 anni, attualmente ricopro il ruolo di Addetto all’Addestramento. Gli albori della mia carriera militare mi hanno visto giovanissimo. La fatica dei corsi intrapresi era ben tollerata dalla passione che mi muoveva. Passo attraverso esperienze di missioni di pace all’estero, arrivo alla Scuola Sottufficiali dove conseguo il grado di Maresciallo dell’EI e dove approfondisco la mia passione sportiva. Mi avvicino quindi al mondo subacqueo, ottengo la qualifica di Aiuto Istruttore (didattica ANIS-CMAS) e ulteriori specializzazioni con SSI (Scuba Schools International). Infine, anche un po’per necessitàprofessionali, approdo alla WTA Functional Training Academy dove conosco e mi appassiono al Functional Training. Da tempo cercavo una disciplina a corpo libero all’avanguardia e il Functional Training oltre che al futuro guarda anche al passato, è straordinario conoscere il proprio corpo attraverso movimenti ‘primitivi’ ma armonici, scoprire cosìi propri limiti e andare oltre. Determinazione e impegno in ciòche faccio mi appartenevano giàgrazie al mio lavoro, il F.T. richiede tutto questo. In questi ultimi anni ho conseguito varie certificazioni, oggi sono Coach della WTA e Presidente dell’A.S.D. Evolution Functional Training di Viterbo.

Sono felice e orgoglioso dei risultati che sto conseguendo nella mia provincia.

DSC_5362Il WTA Functional Training è impiegabile in ogni settore sportivo, questa caratteristica mi permette di guardare al futuro con ottimismo: intraprenderò presto una collaborazione con una giovane allieva, Francesca, anche se chiamarla allieva è riduttivo.

Francesca Iacarelli, 23 anni, si definisce “nata, cresciuta e vissuta nello sport”.

Il suo mondo è il pattinaggio artistico a rotelle, ha iniziato a 3 anni e praticato attività agonistica fino ai 18. Nove anni li ha passati nella Nazionale Italiana, dove ha conquista i primi posti a campionati europei, nel 2006 argento al mondiale Murcia e nel 2008 bronzo al mondiale Kaohsiung.

Si laurea in scienze motorie all’Universitàdel Foro Italico di Roma, ora prosegue gli studi in Osteopatia.

Insegnante di pattinaggio e preparatrice fisica, si avvicina all’allenamento funzionale quasi per caso, “uno di quei casi provvidenziali” come li definisce lei stessa, e la domanda nasce spontanea : perché non portare il funzionale sulle rotelle?

Il pattinaggio su rotelle è uno sport con tante specialità ognuna richiede una preparazione fisica adeguata e mirata alle caratteristiche necessarie. Il pattinaggio ha in sé tante caratteristiche fisiche, a volte anche contrastanti, e proprio per questo è di difficile allenabilità. L’allenamento funzionale è ottimo per preparare il corpo su tutti i piani dello spazio, ogni attrezzo può essere inserito in workout specifici e mirati.

Francesca Iacarelli: “Ho vissuto sulla mia pelle l’esperienza di dover cercare qualcuno che era, all’epoca, in grado di allenarmi, questo mi ha spinta a studiare e sperimentare da sola. Al pattinatore che è anche detto il danzatore su rotelle, o lame se su ghiaccio, serve eleganza, espressività, leggerezza … ma anche forza e mobilità articolare, controllo del proprio corpo, fondamentale l’equilibrio e la percezione nello spazio, elasticità, reattività … resistenza! …”.

DSC_5301

Il WTA Functional Training è la mia strada, la nostra strada!